Il bagno si fa smart con la domotica

di Carola Serminato

Il bagno del futuro è già una realtà e non solo per quel processo di contaminazione di spazi e di funzioni che negli ultimi anni ha trasformato quest’area della casa nel luogo principe dedicato al benessere.

Pubblicità

La domotica nel bagno avanza, sublimando le nostre necessità quotidiane attraverso l’elettronica e trasfigurando le conseguenti azioni grazie a un semplice touch.

E così arrivano i sanitari autopulenti che ci permettono di dimenticare spugnette e detersivi senza rinunciare all’igiene; nuove docce con soffione, corredate di sistemi elettronici con i quali possiamo controllare il getto dell’acqua, la temperatura e la musica di sottofondo.

Schermi piatti waterproof integrati con le pareti e specchi multifunzionali che riflettono la nostra immagine, consentendo al tempo stesso il controllo remoto di bisogni che ancora nemmeno conosciamo. Tutto ciò integrando sapientemente tecnologia e sostenibilità ambientale.

Foto di copertina

Il vaso bidet AquaClean Sela di Geberit, con tecnologia di lavaggio brevettata WhirlSpray, è dotato di una luce discreta per orientarsi nell’oscurità. Il fascio di luce si attiva grazie al sensore di luminosità.

http://www.geberit.it

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Una casa tutta per sé

Anche quando è di dimensioni contenute, la casa di un...

Cucine a scomparsa, tre proposte per nascondere pentole e fornelli

Le cucine a scomparsa sono il prodotto di un vivere ci...

Open Space, tre idee per un ambiente unico e multifunzione

Arioso, conviviale e luminoso. Le nuove abitazioni rin...

Cucine a vista, le soluzioni per uno stile unico tra fornelli e divani

Cucine e tavoli da pranzo si aprono sui soggiorni, reg...

Una storia di casa

Il tempo è un’artista che dona vita e carattere. Il su...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram