Biocamino protagonista: 3 idee per godere del fascino del fuoco anche quando la canna fumaria non c’è

di Fiorella Maglianico

Biocamino protagonista: 3 idee per godere del fascino del fuoco anche quando la canna fumaria non c’è
Foto di Aldo Dith

Versatile e di tendenza, il camino a bioetanolo si presenta come un complemento d’arredo. Ideale in ambienti dal gusto contemporaneo, il fascino del fuoco crea un’atmosfera di piacevole relax

In inverno, l’idea di una casa accogliente spesso è associata alla presenza di un camino nella zona giorno. Non sempre, però, è possibile installarne uno tradizionale che richiede la presenza di una canna fumaria e una manutenzione frequente e onerosa. Il biocamino è una valida alternativa. Facile da installare e pratico, consente di creare un’atmosfera gradevole di calore e comfort.

Pubblicità

Funzionamento

La struttura è composta da un telaio esterno – solitamente in acciaio di diverse forme e misure – e da un bruciatore. Il biocamino produce la fiamma utilizzando un combustibile liquido, il bioetanolo, alcol di origine naturale considerato, per tale motivo, ecosostenibile. La potenza e la durata della fiamma variano a seconda della tipologia di bruciatore. In media, un modello che emette circa 3,5 kW di calore può riscaldare un ambiente di 20-25 mq. Tuttavia, è importante non considerarlo come sostituto di un sistema di riscaldamento tradizionale; ha più che altro un valore estetico.

Consigli pratici

Il biocamino non immette nell’ambiente sostanze nocive e non produce fumo, ma è consigliabile collocarlo in ambienti dotati di adeguata ventilazione per garantire il corretto ricambio di ossigeno. Non è necessario alcun collegamento all’impianto elettrico né al gas, e può essere installato ovunque senza particolari vincoli. «Sebbene sia un dispositivo di semplice installazione, è consigliabile sempre affidarsi a progettisti con esperienza, soprattutto se si intende collocare il camino vicino a un mobile, per assicurarsi che sia installato rispettando tutti gli standard di sicurezza», raccomanda l’architetto Claudia Baldi di MatStudio. I produttori raccomandano l’installazione della protezione in vetro in dotazione.

Soluzioni d’arredo

«In un progetto di interior design, il biocamino può diventare il fulcro dell’ambiente – suggeriscono gli architetti Vurchio e Ramundo -. Con pochi accorgimenti, è possibile realizzare soluzioni personalizzate a seconda dello stile e dello spazio a disposizione». In commercio, esistono vari tipi di camini a bioetanolo. Dai più semplici da tavolo, poco ingombranti e che possono essere spostati facilmente e ideali per spazi di dimensioni contenute, ai biocamini a parete, fissati con ganci come i quadri. Ma per un effetto più realistico, meglio optare per il modello a incasso da inserire in nicchia, quando possibile, oppure in un mobile. L’incasso viene riquadrato con montanti metallici e il camino viene appoggiato su dei piedini per una migliore stabilità. La struttura può essere successivamente rivestita. «Il biocamino a incasso consente soluzioni flessibili ed è perfetto per essere integrato con l’arredo – spiega l’architetto Alessia Bettazzi dello studio B+P architetti -. Una progettazione attenta e una realizzazione su misura sono fondamentali per far sì che il vano che ospita il camino abbia le dimensioni idonee». Frontale, angolare, bifacciale o trifacciale, è possibile ottenere qualsiasi effetto desiderato.

Biocamino protagonista: 3 idee per godere del fascino del fuoco anche quando la canna fumaria non c’è
Foto di Darragh Hehir

Classico contemporaneo

dello studio B+P architetti

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

Biocamino protagonista: 3 idee per godere del fascino del fuoco anche quando la canna fumaria non c’è
Foto di Cristina Galliena Boham e styling di Laura Mauceri

Dettagli eclettici

di MatStudio

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

Biocamino protagonista: 3 idee per godere del fascino del fuoco anche quando la canna fumaria non c’è
Foto di Aldo Dith

Confortevole
con stile

dello studio Vura

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare di febbraio 2024

Guarda i progetti sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti