Via gli ostacoli

di Maria Chiara Voci e Paola Triaca

Via gli ostacoli
il mini ascensore Salise di Stannah è caratterizzato da una struttura autoportante e richiede uno spazio minimo di installazione di 1mq

Eliminare le barriere architettoniche agevolando la fruibilità degli edifici è uno degli obiettivi urgenti per adeguare il patrimonio costruito del nostro paese

La vita di tutti evolve, le famiglie crescono e si modificano e viviamo in un Paese che sta assistendo a un innalzamento progressivo dell’età media della sua popolazione. Nel breve o sul lungo periodo, a tutti capita di ritrovarsi a fare i conti con città o edifici che non sono progettati per l’accessibilità e che presentano ostacoli di varia natura.

Marciapiedi stretti, strettoie, scale senza rampe, dislivelli (anche di pochi centimetri) fra ambienti contigui, corrimani posizionati ad altezze errate: sono tutti impedimenti che impediscono movimenti agili a persone con disabilità, ad anziani, ma anche a mamme e papà con passeggini…

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare di dicembre/gennaio 2024

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.