Case fatte d’acqua

di Paola Addis e Cecilia Toso

Foto di Michele Biancucci

La nostra quotidianità dipende dall’acqua e da un impianto efficiente di gestione idrica. Regole basilari permettono comfort e spazi salubri

Le nostre case sono attraversate da un nascosto reticolo di tubature che passano pressoché ovunque per gestire cucina, servizi, lavanderia, impianto di riscaldamento, sistema di irrigazione ecc. Non può che essere fondamentale quindi fare un’oculata progettazione dell’impianto idrico – dall’allaccio alla rete pubblica fino alle uscite di scarico – per preservare la salute dell’edificio e le risorse.

Pubblicità
La caldaia a pellet kp di Palazzetti

Infine, è bene ricordare che il rifacimento di un impianto idrico «richiede di norma interventi invasivi» spiega l’architetto Alessandro Mezzina ed è quindi bene pensarlo in modo da non dover rischiare dopo pochi anni demolizioni e ricostruzioni di muri e pavimentazioni interessati. A questo fine può anche tornare utile separare il controllo dell’impianto, soprattutto per il bagno…

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare settembre 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Luce senza confini

Schüco LivIngSlide Panorama Evolution è l’alzante sco...

La cucina a mezza vista

Ampio spazio e discrezione. Schermare parzialmente la...

Libri protagonisti. Tre proposte per modellare gli ambienti con le librerie

Colorati, significativi e arricchenti, i libri possono...

Una dimora per artisti a Brooklyn

Di libri e di gatti Un professore, l’amministratore...

Passaggi segreti tra gli scaffali

Volumi nascosti Nella zona più antica di Milano, du...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram