Cucinare con vista: 3 progetti in cui gli arredi della cucina lasciano spazio alla luce naturale

di Fiorella Maglianico

Cucinare con vista: 3 progetti in cui gli arredi della cucina lasciano spazio alla luce naturale
Foto di Roberto Patella e Luca Costa

Soluzione moderna e intelligente, la cucina sottofinestra assicura molteplici vantaggi, dalla possibilità di sfruttare la luce naturale alla fluidità di utilizzo dello spazio antistante

Con un locale dedicato oppure situata all’interno dell’open space, la cucina è il fulcro della casa e ne determina funzionalità e vivibilità. È necessario, quindi, prestare particolare attenzione alla scelta della posizione e dei dettagli affinché risulti comoda ed esteticamente gradevole.

Normativa

La finestra in cucina è obbligatoria. Per essere dichiarato abitabile, il locale cottura deve rispettare determinati requisiti igienico-sanitari esplicitati negli specifici regolamenti edilizi locali e, in primis, nel Decreto ministeriale Sanità 5 luglio 1975. In particolare, nell’articolo 2 è enunciato che la cucina deve disporre di una finestra apribile oppure essere integrata in un’altra stanza, come il soggiorno, dotata di sufficiente passaggio di aria e luce.

Soluzioni progettuali

Non solo obbligo legislativo, la finestra in cucina o nell’open space può diventare il valore aggiunto da cui partire per un progetto scegliendo di porre la cucina proprio sotto l’infisso. Questa soluzione permette di sfruttare interamente una parete lungo la quale non sarebbe possibile collocare arredi alti. Inoltre, è indubbio il benessere che deriva dallo svolgere le operazioni di cottura godendo della luce naturale e, magari, di un bel panorama. Le possibilità di arredo sono tante e varie, a seconda della conformazione del locale e delle abitudini di ognuno. Rinunciare ai pensili è una scelta sempre più frequente nelle cucine moderne, così per organizzare la zona operativa si può optare per mensole o barre attrezzate. In alternativa, quando serve potenziare i vani contenitivi, l’infisso può essere incorniciato con i pensili sui tre lati. «Collocare la cucina sotto la finestra è una soluzione progettualmente molto interessante e valida – spiega Elena Tomlenova, designer e cofondatrice dello studio Archventil – richiede una cura meticolosa dei dettagli e una valutazione complessiva di diversi aspetti tecnici e funzionali».

Dettagli tecnici

Innanzitutto, si deve considerare la tipologia di serramento – meglio se fisso, scorrevole o almeno con la possibilità di apertura a vasistas – e la sua tipologia. «È fondamentale assicurarsi che anche l’utilizzo degli oscuranti sia agevole – ricorda l’architetto Francesca Ferlazzo Natoli -. È sconsigliato porre la cucina sotto una finestra con sistema a battente tipo persiane, poiché la cucina ne limiterebbe l’utilizzo. Sono consigliate le tapparelle possibilmente elettrificate». Altra riflessione va fatta riguardo al posizionamento degli elettrodomestici. Ove possibile, è consigliabile collocare sotto la finestra il piano di lavoro, di modo che l’apertura dell’anta non comprometta le operazioni di lavaggio e cottura. In alternativa, nel caso di lavandino, meglio scegliere un rubinetto abbattibile che può essere reclinato quando non in uso, mentre nel caso del piano cottura, è preferibile che sia a induzione e con cappa integrata.

Cucinare con vista: 3 progetti in cui gli arredi della cucina lasciano spazio alla luce naturale
Foto di Stefano Scarano

Giungla urbana

di Andrea Castrignano

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

Cucinare con vista: 3 progetti in cui gli arredi della cucina lasciano spazio alla luce naturale
Foto di Roberto Patella e Luca Costa

Eclettico vintage

dello studio di architettura Ferlazzo Natoli

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

Cucinare con vista: 3 progetti in cui gli arredi della cucina lasciano spazio alla luce naturale
Foto di Alessandro Santi

Francese contemporaneo

dallo studio di architettura Archventil

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare di dicembre 2023

Guarda i progetti sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.