Superbonus 110% per gli interventi antisismici

di Paola Addis e Cecilia Toso

Lavorare sulla stabilità di un paese, favorendo la solidità delle sue fondamenta: le novità sugli interventi antisismici decise dal decreto di rilancio

Se osserviamo una mappa sismica dell’Italia troveremo zone critiche quasi ovunque, con una maggiore concentrazione nel centro-sud e nel nord-ovest. Il nostro è un territorio sismico e con un patrimonio edilizio storico, per questo il Superbonus ha incluso tra gli interventi che possono godere del credito di imposta del 110% anche quelli per il miglioramento del comportamento sismico degli edifici. Queste detrazioni non sono nuove in Italia, ma il Superbonus ha introdotto alcune importanti novità.

«Il Sismabonus prevede un credito di imposta dal 50% all’85% della spesa, mentre il Superbonus permette di ottenere il 110% e, come nel caso degli interventi energetici, si tratta di un credito immediatamente cedibile a terzi. Inoltre, mentre prima per le maggiori detrazioni occorreva certificare che le opere avrebbero portato a una determinata diminuzione del rischio sismico dell’edificio, ora questa dimostrazione è meno rigorosa» spiega l’ingegnere Luciano Luciani, della ICIS, società di ingegneria di Torino.

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare novembre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Una casa tutta per sé

Anche quando è di dimensioni contenute, la casa di un...

Cucine a scomparsa, tre proposte per nascondere pentole e fornelli

Le cucine a scomparsa sono il prodotto di un vivere ci...

Una storia di casa

Il tempo è un’artista che dona vita e carattere. Il su...

Open Space, tre idee per un ambiente unico e multifunzione

Arioso, conviviale e luminoso. Le nuove abitazioni rin...

Eleganti nascondigli

In un appartamento romano, lo stile classico si unisce...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram