Entrando in casa

di Francesca Corsini con il contributo dell’architetto Stefano Stola

L’ingresso annuncia la casa. È uno spazio che deve essere sempre in ordine. Accoglie dentro, crea un filtro, fissa nuovi confini, interpreta esigenze diverse

Un tempo era una costante, poi è passato in disuso, considerato di poca utilità. Oggi l’ingresso è di nuovo apprezzato, percepito come zona filtro, capace di ricoprire anche altri ruoli. Lo spazio e lo stile complessivo della casa guidano le scelte della progettazione, partendo dal presupposto che l’ingresso debba essere soprattutto pratico e accogliente.

La sua area è identificabile anche dalla pavimentazione, da scegliere robusta e facilmente lavabile. Così sarà evidente un limite, un confine, a chi, ad esempio, si affaccerà per una consegna. Se siamo nello stretto, possiamo inserire elementi che all’occorrenza lo renderanno utilizzabile con altre funzioni, come quella di studio

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare di dicembre 2021 – gennaio 2022

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

La natura tutto l’anno

I giardini d’inverno permettono di godere dei benefici...

Superbonus 110 bonus agevolazioni

Superbonus, bonus e altre agevolazioni: tutte le novità del 2022

Con la fine dell’anno (dopo un autunno trascorso all’i...

Entrando in casa

L’ingresso annuncia la casa. È uno spazio che deve ess...

Funzionalità fuori città

Un casale di campagna alle porte di Roma, ristrutturat...

Un bagno vittoriano

Per gli amanti del retrò più spinto, il bagno vittoria...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram