La transitorietà della bellezza naturale

di Paola Addis e Giorgia Bollati

Natura come filosofia

Asimmetrie, tinte opache e consunte, superfici imperfette. E poi una grande parete verde. La casa progettata dal fondatore dello studio di architettura Sergey Makhno Architects per la sua famiglia segue la filosofia del Wabi-sabi, visione estetica giapponese che ricerca una “bellezza imperfetta, transitoria”: in breve, naturale.

Pubblicità

Il progettista ha ridisegnato le linee di un attico all’ultimo piano di un palazzo ucraino e, alle travi in legno grezzo del solaio, ha accostato il rivestimento in argilla naturale a parete…

Indirizzario web

www.mahno.com.ua

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare dicembre 2020 – gennaio 2021

Guarda il progetto sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Una casa tutta per sé

Anche quando è di dimensioni contenute, la casa di un...

Cucine a scomparsa, tre proposte per nascondere pentole e fornelli

Le cucine a scomparsa sono il prodotto di un vivere ci...

Open Space, tre idee per un ambiente unico e multifunzione

Arioso, conviviale e luminoso. Le nuove abitazioni rin...

Cucine a vista, le soluzioni per uno stile unico tra fornelli e divani

Cucine e tavoli da pranzo si aprono sui soggiorni, reg...

Una storia di casa

Il tempo è un’artista che dona vita e carattere. Il su...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram