Un bouquet di forme e colori

di Giorgia Bollati

Poco distante dal romantico Canal Saint Martin, nascosto nel retro di un cortile del decimo arrondissement, un piccolo edificio che ospitava alcuni piccoli appartamenti suddivisi su diversi livelli è stato ristrutturato per realizzare un’unica abitazione luminosa e distribuita in maniera organica.

Obiettivo: dar forma a uno spazio ricco di luce, ma in grado di garantire la privacy alla famiglia proprietaria tramite una ristrutturazione pensata.

La presenza di funghi infestanti aveva seriamente danneggiato il legno della struttura, così che gli architetti Alia Bengana e Capucine de Cointet si sono visti costretti a ricreare interamente la casa. L’edificio conserva l’involucro esterno come unica traccia della costruzione precedente.

Nel corso degli otto mesi richiesti dall’intervento, ogni dettaglio è stato gestito nella maniera più ecologica possibile, per realizzare un appartamento di 110 metri quadrati disposto su quattro livelli, salubre e dal basso impatto ambientale.

L’edificio è stato isolato dall’esterno e, grazie alla ricostruzione dei pavimenti, i progettisti hanno potuto installare le condotte per la ventilazione e per il recupero di calore.

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Una casa tutta per sé

Anche quando è di dimensioni contenute, la casa di un...

Cucine a scomparsa, tre proposte per nascondere pentole e fornelli

Le cucine a scomparsa sono il prodotto di un vivere ci...

Una storia di casa

Il tempo è un’artista che dona vita e carattere. Il su...

Open Space, tre idee per un ambiente unico e multifunzione

Arioso, conviviale e luminoso. Le nuove abitazioni rin...

Eleganti nascondigli

In un appartamento romano, lo stile classico si unisce...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram