Un eden in città

di Paola Addis e Eleonora Bosco

Foto di Piet Mes

Un giardino da vivere deve saper unire il verde, l’architettura e il comfort, tutto dosato secondo le proprie esigenze. Un ritmo geometrico può essere utile per delimitare le aree relax e creare nuove prospettive, visibili anche dagli ambienti interni

Anche nei centri urbani è possibile dar vita ad un’oasi verde equilibrata e funzionale, in cui architettura e natura coesistono armoniosamente. «Ogni parte deve fondersi in un bellissimo quadro d’insieme, in cui si rimane costantemente sorpresi da scorci particolari – spiega il garden designer Peter Damsteeg, progettista dello studio paesaggistico olandese Teo van Horssen -. Uno degli aspetti più belli di un giardino urbano compatto è la possibilità di osservarlo e viverlo come se fosse un soggiorno a cielo aperto».

La collezione Cleosoft nasce da un gioco di contrasti e combinazioni materiche

Partendo da aspetti immutabili, come l’ubicazione, le dimensioni e le condizioni del suolo, si può realizzare uno spazio confortevole e anche sostenibile, scegliendo materiali solidi, come ceramica o decking in legno Ipé, piante che richiedono poca manutenzione e arredi in grado di diventare tutt’uno con il verde…

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare di Maggio 2022

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Impianto elettrico: come intervenire durante la ristrutturazione

Le differenze tra adeguamento e sostituzione, e le car...

Una storia di successi

Il 2022 segna un’occasione speciale per Steel e per la...

Pranzare in terrazzo: 3 soluzioni super accessoriate per vivere e cucinare all’aperto

Nuove accezioni per lo spazio outdoor che amplia le su...

Recupero dei sottotetti: fascino di copertura

Un ambiente da recuperare con cura, prestando attenzio...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram