Come sfruttare il sottotetto: 3 progetti per la mansarda

di Cecilia Toso

Una romantica soffitta, una pratica mansarda per un giovane che cresce ed è in cerca di indipendenza, un pied-à-terre in centro: i sottotetti sono una risorsa importante, ma proprio per le loro peculiarità, vanno utilizzati al meglio.

Pubblicità

Rendere abitabile un sottotetto non è sempre possibile, ed è necessario fare delle verifiche.

In particolare per quanto riguarda le altezze e il numero di finestre in rapporto alla superficie.

Una legge nazionale (457/78 art. 43) stabilisce le altezze minime delle abitazioni: 2,70 metri per gli spazi abitabili e 2,40 per i locali di servizio; ma sono i regolamenti regionali e comunali ad avere l’ultima parola in materia di recupero dei sottotetti, dove a contare è l’altezza interna media. Saranno questi regolamenti quindi, che bisognerà consultare. Se ci sono vincoli della Soprintendenza, poi, saranno necessari ulteriori prudenze e verifiche.

Tetti e finestre. Al di sotto della parte della casa più esposta alle intemperie, quando si mette mano a un sottotetto anche il soffitto deve essere oggetto di riflessioni. Restauro di travi, copertura in cartongesso, verniciatura: intervenire può essere anche un buon momento per coibentare, in modo da tutelare la temperatura dell’appartamento.

I sottotetti, infatti, in estate tendono a scaldarsi di più e per questo è importante avere un occhio di riguardo e, se la coibentazione non basta, pensare all’inserimento di un impianto ad aria condizionata.

Se lo spazio è buio, invece, si può valutare con il progettista la possibilità di aprire una finestra o un lucernario: la luce naturale è sicuramente la migliore ma, in sua mancanza, è importante studiare l’illuminazione e preferire i colori chiari.

Spazi e strategie. Attenzione alla testa: impossibile recuperare un sottotetto senza distribuire gli spazi e le funzioni in base all’altezza. Man mano che ci si avvicina alle parti di gronda, l’altezza a disposizione diminuisce; è qui che andranno posizionate consolle, sedute, testiere del letto, lavatrici, ecc. Nelle parti spioventi, inoltre, è possibile che servano soluzioni di arredo su misura o sagomate. Se la superficie calpestabile è poca, le parti più alte potranno essere sfruttate anche in altezza, magari con un soppalco abitabile o utilizzato come ripostiglio. Anche la scala di accesso, quando presente, rischia di rubare spazio.

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 13,99 €

Partner

I più letti

Cantina o cantinetta?

Bella e funzionale, una cantinetta in casa può aiutare...

Legno e luce: formula vincente

Fluidità legnosa L’edificio costruito ad Amsterdam...

Lavanderia a scomparsa

Con appartamenti sempre più piccoli, anche la lavander...

Parioli anni ‘20

Nel cuore di Roma, un raffinato appartamento anni ‘20...

Separare con il verde senza fermare la luce

Piante in verticale Un appartamento dal carattere a...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram