Una casa, due anime

di Cecilia Toso

Sfruttare l’altezza può essere un’opportunità o una necessità, e grazie ad essa gli spazi ampi offrono luce, calore e una divisione inedita degli ambienti

Soppalchi poco luminosi e claustrofobici, dove la preoccupazione principale è non stare troppo diritti, per non rischiare dolorosi colpi di testa: non è questo il doppio livello che valorizza gli spazi. Per sfruttare adeguatamente un’altezza è, infatti, importante decidere come dividere gli ambienti, come illuminarli e come, in alcuni angoli, abbandonare la separazione per regalare alla vista la meraviglia della doppia altezza. Oggi parlare di una casa con doppio livello vuol dire offrire apertura, non costrizione e oscurità.

E luce sia. Una casa che sappia abbinare perfettamente doppio livello e piena altezza sarà anche una casa luminosa. Nella seconda e nella terza soluzione che presentiamo di seguito, infatti, alcune delle finestre – in una già presenti e nell’altra realizzate su misura – occupano tutta la parete e si caratterizzano per essere alte, importanti e generose di luce. Perché grazie al loro formato saranno in grado di andare a illuminare tutti i livelli e dare così una maggiore sensazione di ampiezza.

L’importanza della scala. In un’ottica di spazi aperti e luminosi, la scala smette in queste soluzioni di essere un mero strumento ma diventa visibile e protagonista. Spesso a giorno, mette in comunicazione pratica ed estetica i livelli, talvolta si offre come comodo ripostiglio, accompagna le linee dell’ambiente in maniera scenografica, sale lungo l’altezza dell’appartamento, valorizzandola.

Ampio e raccolto. La doppia altezza apre gli spazi e, se ben sfruttata, li rende scenografici, offrendo punti di vista inaspettati. Come nella prima soluzione, dove l’alta parete diventa una quinta che accompagna i due livelli; o nella seconda, dove un camino scende dal tetto attraversando e scaldando entrambi i piani; o, ancora, come nella terza dove, come in una sala di regia, da una delle camere si può osservare ciò che accade nella zona giorno. La divisione in livelli, invece, crea raccoglimento, privacy e separa gli spazi senza chiuderli dietro a una porta. È questa doppia anima delle case su due livelli a renderle particolarmente belle e funzionali, e sempre più richieste.

Scenografia a due piani

di Andrea Castrignano

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

Fuochi comunicanti

di biroarchitetti

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

L’altezza che fa la differenza

di S&L Associati 

Guarda il progetto sulla Rivista Digitale

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare ottobre 2020

Guarda i progetti sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Una casa tutta per sé

Anche quando è di dimensioni contenute, la casa di un...

Cucine a scomparsa, tre proposte per nascondere pentole e fornelli

Le cucine a scomparsa sono il prodotto di un vivere ci...

Una storia di casa

Il tempo è un’artista che dona vita e carattere. Il su...

Open Space, tre idee per un ambiente unico e multifunzione

Arioso, conviviale e luminoso. Le nuove abitazioni rin...

Eleganti nascondigli

In un appartamento romano, lo stile classico si unisce...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram