Lavori in casa e agibilità

di Alessandro Mezzina

Dopo una ristrutturazione è necessario ottenere nuovamente l’agibilità della propria casa?

L’agibilità è il documento che sancisce la presenza di tutti i requisiti igienicosanitari e di sicurezza richiesti per abitare in una casa. Si tratta di un procedimento autonomo rispetto ai titoli edilizi e va presentato dopo aver finito i lavori. Il Testo Unico dell’Edilizia (art.24) chiarisce quali siano i requisiti per ottenere l’agibilità, cioè la: «sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati».

Ma cosa significano questi termini? Vediamolo nel pratico:
• gli ambienti devono rispettare le destinazioni d’uso e le misure minime di legge;
• le finestre devono essere abbastanza grandi per garantire luce e ricambi d’aria…

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare settembre 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

www.ristrutturazionepratica.it

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Un’idea facile e il bagno sembra un altro

L’estetica della placca Pucci, più piccola e sottile...

Giocare con gli spazi: tre proposte per ricavare due comodi bagni in un bilocale

Che si viva da soli o in coppia, un secondo bagno può...

Il piatto doccia c’è ma non si vede

Wedi Fundo Plano è un sistema per doccia filo paviment...

La divisione flessibile in stile industriale

Partizioni industrial Lo studio Pantùma di Cagliari...

La porta blindata si evolve

La cura per i dettagli e l'estetica nascondono l'anima...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram