Pavimenti sopraelevati: cosa c’è sotto

di Redazione 100 idee per Ristrutturare

Tempi di lavoro rapidi e risultati perfetti e stabili nel tempo con i sistemi di supporti modulari e regolabili di Progress Profiles per la posa di pavimenti flottanti

Tempi di lavoro rapidi e risultati perfetti con i sistemi di supporti modulari e regolabili di Progress Profiles per la posa di pavimenti flottanti 

Per realizzare pavimentazioni esterne sopraelevate con altezze diverse solide e durature, l’azienda veneta Progress Profiles ha messo a punto vari sistemi di supporti: Prosupport Tube System è un nuovo sistema brevettato composto solo da 7 elementi in polipropilene (PP) – una base, due viti, una ghiera, un disco antirumore e antiscivolamento in gomma e due teste –, idoneo su qualsiasi tipo di superficie, come massetti cementizi, calcestruzzo lisciato, solai in legno e vecchi rivestimenti. Con una resistenza al carico di 1.300 kg per pezzo, questo sistema permette l’installazione di pavimentazioni sopraelevate da 29 millimetri fino a 1000 mm: per altezze superiori a 74 mm, è sufficiente inserire alla base un tubo di elevazione, in materiale plastico riciclato, nella lunghezza stabilita e regolare le viti fino ad ottenere una perfetta stabilità della nuova pavimentazione. Inoltre, con semplicità e totale sicurezza, avvitando le due viti con la parte concava rivolta verso l’alto si otterrà l’auto-livellamento della pavimentazione con pendenza del supporto fino al 5%; ruotandole di 180°, si avranno teste fisse.

Altezze variabili

Per pavimentazioni esterne con altezza compresa tra 10 e 30 mm, l’azienda ha messo a punto il nuovo Prosupport Slim System, un sistema composto da due basi di altezza 10 mm, con alette distanziatrici da 2 e 4 mm, sovrapponibili tra loro e fino a un massimo di quattro dischi livellatori spessi 2 mm, anch’essi sovrapponibili. Per realizzare sottostrutture di qualsiasi formato stabili e ottenere un risultato finale duraturo, ideale è il sistema modulare Prorail System, che si compone di travetti in alluminio, anelli per il fissaggio dei travetti, distanziatori e gomme antirumore e antiscivolamento. Compatibili sia con Prosupport Tube System che Prosupport Slim System, i travetti Prorail o Prorail Ret possono essere fissati direttamente sulle teste incastrandoli fra le alette distanziatrici o dopo l’installazione dell’apposito anello Prorail Ring. Per garantire un effetto antiscivolamento e antirumore, è possibile inserire la gomma Prorail Rubber nelle apposite scanalature del travetto e, infine, posare le crocette distanziatrici Prorail Spacer in funzione dello schema di posa da realizzare.

Indirizzario web

Per informazioni visita il sito: www.progressprofiles.com

© Riproduzione riservata.

Contenuto Sponsorizzato.

Partner

I più letti

Una casa tutta per sé

Anche quando è di dimensioni contenute, la casa di un...

Cucine a scomparsa, tre proposte per nascondere pentole e fornelli

Le cucine a scomparsa sono il prodotto di un vivere ci...

Una storia di casa

Il tempo è un’artista che dona vita e carattere. Il su...

Open Space, tre idee per un ambiente unico e multifunzione

Arioso, conviviale e luminoso. Le nuove abitazioni rin...

Eleganti nascondigli

In un appartamento romano, lo stile classico si unisce...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram