Dolce dormire

di Elena Fassio

Dolce dormire
Nascosto tra i cuscini della testiera e il materasso, il letto Luis (dotato di Relax System) contiene un vano portagioie in cui è presente anche una torretta caricabatterie estraibile a pressione

Porte usb, luci direzionabili, comodini integrati, vani portaoggetti. Grazie alle testiere smart l’ambiente letto diventa uno spazio multifunzionale

Con l’avanzare delle esigenze di comfort abitativo e delle soluzioni tecnologiche, anche la camera da letto si apre a composizioni e accessori sempre più smart. Non solo letti contenitivi, quindi, con cassettoni, vani o aperture a compasso, ma veri e propri sistemi completi che nascondo caricabatterie, vani portagioie, fessure in cui riporre telefoni e tablet, luci e comodini integrati. Il tutto senza dimenticare il comfort e la morbidezza di una testiera imbottita e accogliente.

Dolce dormire
Teda di Alto, design Maurizio e Silvia Varsi, è sfoderabile ed è disponibile nelle versioni in tessuto e in pelle. I cuscini, orientabili fino a 45° grazie a un apposito meccanismo, sono sostenuti all’interno da una tavola in legno multistrato

«Oggi la zona notte è uno spazio abitativo dedicato al riposo, ma anche al relax e alle attività di svago – spiega l’architetto Xhuliano Lacinaj –. Questo non vale solo per le camere dei ragazzi, da sempre luogo di studio e di gioco, ma anche per le camere padronali, con ambienti che diventano più fluidi…

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare di dicembre/gennaio 2024

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.