Leggeri come piume

di Elena Fassio

Leggeri come piume
Il servomuto Oliver di Caccaro, provvisto di anta a specchio e illuminazione interna, unisce praticità ed eleganza

Moderni, minimali e sofisticati, i mobili sospesi conquistano la zona notte con la loro robusta leggerezza, dalle librerie ai letti

Come spazio intimo ma sottoposto a uso intensivo, la progettazione della zona notte richiede un sottile equilibrio tra design e praticità quotidiana. Tra le soluzioni più sofisticate e funzionali, anche per ottimizzare gli spazi, ci sono gli arredi sospesi. Micromensole, mobili sospesi o a scomparsa, piccole librerie accanto al letto oppure letti interamente sospesi. «I mobili sospesi fluttuano a una distanza che può variare dal suolo, a seconda dell’uso e dello stile che si vuole ottenere – spiega l’architetto Riccardo Tognin -.

Pubblicità
Leggeri come piume
Disponibile anche nella versione king size, il letto matrimoniale sospeso Ghibli di Diotti si caratterizza per un giroletto sottile e piedini alti in metacrilato trasparente quasi invisibili

Richiedono un ancoraggio diretto alle pareti, con robuste staffe metalliche e tasselli appositi. Per questo serve una parete di adeguata consistenza e spessore, capace di sostenere con fermezza il peso del mobile e del suo contenuto, evitando possibili danni strutturali. Esteticamente, danno alla stanza un aspetto lineare e molto leggero. Tuttavia, i letti sospesi richiedono una stanza di grandi dimensioni per essere messi in risalto»…

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare di maggio 2024

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.