Superbonus e costi impazziti

di Alessandro Mezzina

Da quando è stato introdotto il superbonus c’è stato un vertiginoso aumento del costo dei lavori: si tratta di avidità degli operatori o ci sono altri motivi?

Questo mese affrontiamo un tema delicato su cui i nervi sono scoperti. Chi vuole sfruttare il superbonus infatti si sarà accorto che sempre più spesso i preventivi non sono a costo zero, ma viene richiesto il pagamento di una parte dei lavori. Le imprese si giustificano affermando che ci sono stati aumenti delle lavorazioni di oltre il 50% a causa di fattori non dipendenti da loro. In molti invece associano questi aumenti all’avidità degli operatori del settore, che avrebbero trovato nel superbonus il classico pollo da spennare.

Seppur ci possa essere un fondo di verità, non è corretto ridurre la questione solo a questo aspetto. Anche perché il problema sta investendo tutto il comparto edile, dalle ristrutturazioni “classiche” alle nuove costruzioni. E sta colpendo anche gli appalti pubblici, con imprese che non riescono più a rispettare contratti in essere…

Articolo pubblicato su 100 Idee per Ristrutturare novembre 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

www.ristrutturazionepratica.it

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Impianto elettrico: come intervenire durante la ristrutturazione

Le differenze tra adeguamento e sostituzione, e le car...

Una storia di successi

Il 2022 segna un’occasione speciale per Steel e per la...

Pranzare in terrazzo: 3 soluzioni super accessoriate per vivere e cucinare all’aperto

Nuove accezioni per lo spazio outdoor che amplia le su...

Recupero dei sottotetti: fascino di copertura

Un ambiente da recuperare con cura, prestando attenzio...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram