Doccia walk-in: il piatto doccia a filo pavimento

di Redazione 100 idee per Ristrutturare

Nel gergo comune è denominata “doccia walk-in”. Si intende un sistema in genere a raso, che non è racchiuso nel classico box di cristallo, e che si inserisce nel contesto del bagno in totale continuità. Moderno, funzionale, pratico sotto ogni aspetto. Presenta diversi vantaggi.

Pubblicità

[penci_blockquote style=”style-3″ align=”none” author=”Rachele Biancalani, architetto”]La doccia walk-in è una soluzione di facile pulizia e molto accessibile, ad esempio se il servizio è in uso a bambini o persone con difficoltà motorie. Solitamente non sono installati gradini.[/penci_blockquote]

L’uniformità visiva dei materiali permette di comporre spazi omogenei e ben equilibrati.

Tuttavia, non ogni bagno può ospitare una doccia walk-in. Meglio inserirla laddove ci sono le metrature sufficienti per un comodo accesso oppure dove l’altezza del massetto è sufficiente a inglobare piletta e tubazioni senza dover creare un effetto rialzato (c’è chi risolve la questione creando un gradino in bagno, come dimostrato nella prima soluzione di queste pagine).

Altra possibilità è installare pilette a muro. Dal punto di vista strutturale (senza necessità di lavori murari) la doccia è inseribile presentando in Comune una semplice Cil, senza accesso alle detrazioni.

Esempi di progettazione

Leggi tutto l’articolo

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Una casa tutta per sé

Anche quando è di dimensioni contenute, la casa di un...

Cucine a scomparsa, tre proposte per nascondere pentole e fornelli

Le cucine a scomparsa sono il prodotto di un vivere ci...

Open Space, tre idee per un ambiente unico e multifunzione

Arioso, conviviale e luminoso. Le nuove abitazioni rin...

Cucine a vista, le soluzioni per uno stile unico tra fornelli e divani

Cucine e tavoli da pranzo si aprono sui soggiorni, reg...

Una storia di casa

Il tempo è un’artista che dona vita e carattere. Il su...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram