Cucinare senza gas

di Leonardo Selvetti

Sempre più spesso si sceglie di installare il piano cottura a induzione al posto di quello a gas: sia nei casi in cui la cucina venga progettata ex novo, sia quando debba essere ricollocata in un’altra zona della casa durante una ristrutturazione e, in questo caso, spostare un cavo elettrico è sicuramente più semplice.

Eliminare il gas dalla casa è una scelta che implica notevoli guadagni «magari perché si ha già un teleriscaldamento o un riscaldamento con pompa di calore, e in questo modo si ha l’energia elettrica come unica utenza», sottolinea Giuseppe Lanzini, progettista della Arredamenti Lanzini Srl.

A livello di specifiche tecniche, un piano a induzione richiede «una linea dedicata, che parte dal quadro elettrico e arriva direttamente al piano, con cavi di almeno 4 millimetri quadrati di sezione e un magnetotermico di protezione del quadro stesso.Il collegamento al piano deve poi essere diretto, con dei morsetti, e senza nessuna presa interposta»…

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Una casa tutta per sé

Anche quando è di dimensioni contenute, la casa di un...

Cucine a scomparsa, tre proposte per nascondere pentole e fornelli

Le cucine a scomparsa sono il prodotto di un vivere ci...

Una storia di casa

Il tempo è un’artista che dona vita e carattere. Il su...

Open Space, tre idee per un ambiente unico e multifunzione

Arioso, conviviale e luminoso. Le nuove abitazioni rin...

Eleganti nascondigli

In un appartamento romano, lo stile classico si unisce...

100 Idee per Ristrutturare su Instagram